Faq Faq Mappa del Sito Mappa del Sito
Cerca
Amat Amat
Reclami: recapiti Reclami: recapiti

     Chiunque desideri trasmettere all'azienda AMAT Spa un reclamo o una segnalazione di disservizio lo potrà sporgere secondo le modalità di seguito riportate.

  • posta ordinaria
  • a mano presso la sede AMAT
  • fax (0183 27 36 11)
  • e-mail: info@amat-imperia.it
  • PEC : amatspa.pec@postecert.it

Prima di sporgere reclamo o di inviare la segnalazione, Vi informiamo che:

  • Non verranno accettati messaggi inoltrati sotto forma anonima.
  • Sarà necessario indicare Cognome e Nome, Via e luogo di residenza,indirizzo della fornitura,recapito telefonico, indrizzo telematico,codice utente, .
  • La veridicità dei dati sarà sottoposta a controllo, prima di avviare la procedura di trattamento.
  • E' garantita la protezione dei dati personali di tutti i soggetti che utilizzano il servizio reclami o segnalazioni e nel trattamento dei dati viene assicurato l'anonimato, ove richiesto dal soggetto.

  Tutti i reclami che giungono in Azienda vengono inseriti nel Protocollo Reclami, sono pertanto individuati da un numero progressivo e gestiti con un'azione tempestiva per fornire una risposta all'utente segnalante e procedere, ove necessario o possibile, con le azioni correttive.

Estratto di seguito all’Allegato A della Deliberazione AEEGSI n.655/2015/R/idr.

49.4 È fatta salva la possibilità per l’utente finale di inviare al gestore il reclamo scritto senza utilizzare il modulo di cui al comma precedente, purché la comunicazione contenga almeno i seguenti elementi minimi necessari a consentire l’identificazione dell’utente finale che sporge reclamo e l’invio a quest’ultimo della risposta motivata scritta:

a) nome e cognome;

b) l’indirizzo di fornitura;

c) l’indirizzo postale, se diverso dall’indirizzo di fornitura, o telematico;

d) il servizio a cui si riferisce il reclamo scritto (SII o singoli servizi che lo compongono).

 

50.1 Il gestore è tenuto a formulare in modo chiaro e comprensibile la risposta motivata al reclamo scritto, richieste scritte di informazione o di rettifica di fatturazione, utilizzando una terminologia di uso comune e ad indicare nella stessa i seguenti dati essenziali comuni alle tre tipologie di richiesta scritta considerate:

a) il riferimento al reclamo scritto, ovvero alla richiesta scritta di informazione o di rettifica di fatturazione;

b) l’indicazione del nominativo e del riferimento organizzativo del gestore incaricato di fornire, ove necessario, eventuali ulteriori chiarimenti.

50.2 Con riferimento al reclamo scritto, nella risposta devono essere riportati, oltre agli elementi di cui al precedente comma 50.1, lettere a) e b):

a) la valutazione documentata effettuata dal gestore rispetto alla fondatezza o meno della lamentela presentata nel reclamo, corredata dai riferimenti normativi o contrattuali applicati;

b) la descrizione ed i tempi delle azioni correttive poste in essere dal gestore;

c) le seguenti informazioni contrattuali:

i. il servizio (SII o singoli servizi che lo compongono);

ii. la tipologia di uso;

iii. per i reclami di natura tariffaria, la tariffa applicata;

d) l’elenco della documentazione allegata.

 

50.3 Con riferimento alla richiesta scritta di rettifica di fatturazione, nella risposta deve essere riportato, oltre agli elementi di cui al precedente comma 50.1, lettere a) e b), l’esito della verifica, ed in particolare:

a) la relativa documentazione della correttezza degli elementi contrattuali dai quali derivano le tariffe applicate in conformità alla normativa vigente;

b) l’indicazione delle modalità di fatturazione applicate, in coerenza con il precedente Articolo 35, comma 35.1;

c) la natura dei dati di consumo riportati nelle fatture contestate (rilevati/stimati);

d) nel caso in cui l’utente finale comunichi nel reclamo una autolettura, diversa o non coerente con la lettura riportata nella bolletta contestata, o abbia fatto pervenire prima dell’emissione della bolletta contestata una autolettura, la motivazione dell’eventuale mancato utilizzo per la rettifica, in conformità alla regolazione vigente o al contratto;

e) l’indicazione degli eventuali indennizzi automatici spettanti all’utente finale, dei tempi e delle modalità della loro erogazione;

f) il dettaglio del calcolo effettuato per l’eventuale rettifica di fatturazione.


75.8
Per ogni reclamo, richiesta scritta di informazioni, richiesta scritta di rettifica di fatturazione, in aggiunta alle informazioni di cui al precedente comma 75.3, il gestore deve registrare:

a) la data di invio della risposta motivata;

b) il motivo e la data dell’eventuale venir meno dell’obbligo di dar seguito alla richiesta o al reclamo.

Privacy Privacy Termini d'uso Termini d'uso Crediti Crediti Amministrazione Amministrazione